Polimeridiana

di STAGNO LOMBARDO (CR)

Appena fuori dall'abitato di Stagno Lombardo, sull'argine maestro del Po è possibile vedere un complesso di quadranti solari realizzati su superfici piane e curve, su pareti verticali, orizzontali o inclinate.
Tutti i quadranti della "polimeridiana" di Stagno Lombardo sono di tipo direzionale. L'ora viene desunta dalle diverse direzioni che assumono le ombre "uscenti" da uno stesso punto detto centro o punto radiale, dal quale esce anche il gnomone o stilo.
In alcuni quadranti lo stilo sembra mancare, ma è un'apparenza, in quanto è lo spigolo di una parete vicina a svolgere tale funzione.
Sono presenti undici quadranti solari e una meridiana:

- 2 orizzontali sulle due parti piane superiori (ore mattino sx - pomeriggio dx)

- 2 verticali sui due piani verticali superiori (ore mattino sx - pomeriggio dx)

- 4 polari - nei polari le linee orarie risultano parallele tra loro

- 1 sul fronte su superficie inclinata ( ore 9 - 15)

- 1 sul fronte su superiore superficie curva (ore 7 - 11 e 13 -17)

- 1 sul lato orientale superiore su superficie curva (ore 7 -11)

- 1 sul lato occidentale superiore su superficie curva (ore 13 - 17)
- - 3 equatoriali - gli equatoriali si evidenziano perché hanno scansione oraria di 15°

- 2 sulla parte superiore inclinata (ore 7 -11 e 13 -17) si illuminano solo dall'equinozio di primavera all'equinozio d'autunno

- 1 sulla grande superficie curva di fondo (ore 6 - 18)

Nell'ultimo grande quadrante curvo degli equatoriali e nel primo dei polari (di fronte, sulla superficie inclinata) oltre alle linee orarie vi sono altre linee dette diurne, esse sono relative alla data di cambio del segno zodiacale del Sole: nel corso della giornata l'ombra le percorre, per cui è possibile far svolgere al quadrante anche la funzione calendariale. Sul lato destro c'è il grafico dell'equazione del tempo che serve per passare dall'ora vera a quella civile.
Infine a terra una meridiana vera e propria atta a segnalare solo il mezzogiorno: in quel momento, ed in qualsiasi giorno dell'anno, l'astro si trova esattamente a metà strada tra alba e tramonto ed è posizionato esattamente in direzione Sud, in quell'istante l'astro è alla culminazione, ovvero alla massima altezza, e ciò corrisponde al mezzodì locale.
Il cerchietto di luce che appare evidenzia anche in quale costellazione il Sole si trova.
L'opera di notevole dimensione è stata realizzata con il contributo, l'impegno e la collaborazione di Enti Pubblici, Ditte e Gruppi Culturali, senza i quali non sarebbe stata possibile la realizzazione: Comune di Stagno Lombardo - Provincia di Cremona, Ditte: Arvedi - Mecom di Cremona - Simar di Sospiro - Collaborazione: Magistrato per il Po di Cremona - Protezione Civile "Lo Stagno" - idea e modello scultoreo di G. Carotti.

ASSESSORATO ALLA CULTURA DI STAGNO LOMBARDO

back